INTERVISTA MODELLI SOLOMON’S BEARD

Paolo ed Eliseo Salomone hanno scelto nel tempo di legare al proprio brand Solomon’s Beard il volto e la barba di tre testimonials. Costantemente alla ricerca di un’immagine che potesse essere accattivante e coinvolgente, sono riusciti a trovare, nell’estetica di ognuno di loro, quel dettaglio o quella particolarità in grado di trasferire uno stile ed un mood ben definito.

I prodotti Solomon’s Beard sono infatti pensati per tutte le tipologie di barba e l’uomo che li sceglie per la propria “beauty routine” può essere davvero poliedrico. Oggi, in occasione del lancio dell’ultimo servizio fotografico del brand, hanno deciso di presentarveli in una maniera non convenzionale, intervistandoli e chiedendo loro di raccontarsi...come non hanno mai fatto!

Leggiamo insieme e conosciamoli più da vicino:

ALESSANDRO MANFREDINI

Immagine del modello Alessandro Manfredini

Chi è Alessandro Manfredini?

"Bella domanda, non so neppure io chi è questo individuo. A parte gli scherzi, penso di essere un bambino con la barba, sognatore e amante delle belle cose che mi danno la sensazione di essere vivo. Amo gli eccessi, l’arte, la cucina e le lunghe cene con gli amici, durante le quali, grazie anche all’aiuto del vino, ci si confronta."

Quando e come è nata la tua collaborazione con il brand Solomon’s Beard?

"La collaborazione con i fratelli Salomone è iniziata nel lontano Novembre del 2014. Ricordo ancora Tiziana Berardelli che, incontrandomi per la prima volta, disse di avermi già visto in una pubblicità di Duble u Frenk e di pensare che non fossi di origini italiane. Devo proprio a lei l’inizio di questo bellissimo percorso... il primo lavoro che facemmo insieme fu la pubblicità per la festa della nascita di Solomon’s beard dove furono invitate Barbe famose come quella di Ricki Hall."

Che tipologia di uomo rappresenta la tua immagine?

"Penso che rappresenti un uomo attento al dettaglio e capace di proporre ed azzardare stili innovativi. Un uomo che dedica del tempo alla cura del corpo, che è vicino alla natura e non disdegna il buon cibo ed il buon vino."

Quali sono i prodotti della linea che più ti piacciono e ti appartengono?

"Sicuramente quello che più mi “appartiene” è l’olio Solomon’s Beard by Alessandro Manfredini, caratterizzato dalla sua fragranza speziata. Un altro prodotto che mi sta a cuore è poi l’Octopus."

Quanto è stato importante per la tua carriera professionale l’inizio di questa collaborazione?

"Penso che sia stato un progetto importante per entrambi. La cosa speciale è che, pur mantenendo sempre alta la componente professionale, tra di noi si è istaurata anche una bella amicizia."

PIETRO GRASSILLI

Immagine del modello Pietro Grassilli

Chi è Pietro Grassilli?

"Amo paragonare il mio essere a un whisky torbato. Visivamente intenso di colore tra il dorato e l'ambrato; tenebroso, persistente, alcoolico, caldo ma altrettanto corposo. Tutti contrasti presenti nella mia anima che creano contemporaneamente un mix di grandi equilibri ma anche una sana instabilità."

In che modo è nata la collaborazione con la linea di prodotti Solomon’s Beard?

"La mia collaborazione con Solomon's Beard é nata quando nel Gennaio 2017 Paolo mi chiamò e mi invitò a cena. In quell’ occasione mi propose un progetto per il suo brand. Ne fui onorato e lo sono tutt'oggi. Quella sera un mix di emozioni affollarono la mia mente: felicità ed entusiasmo su tutte."

Come descriveresti la tipologia di uomo che rappresenti?

"Credo di non rappresentare una tipologia di uomo precisa... chi sceglie di seguirmi può identificarsi in me per la barba, per il mio stile alternativo, per i miei tatuaggi, per i miei hobby o per il fatto che sono un musicista. Ognuno rivede in me parte di ciò che vuole rivedere in se stesso...in realtà io non rappresento nessuna categoria, se non me stesso. Sono un uomo che segue sempre il suo istinto, indipendente, che ha imparato a vivere il silenzio e la compagnia con equilibrio, forte ma allo stesso tempo fragile, passionale, sognatore, con una gran voglia di imparare, viaggiare e scoprire il mondo."

Con quali prodotti della linea curi la tua barba?

"Con Solomon's Beard ho l'imbarazzo della scelta e tutto quello che mi serve, ma il mio preferito in assoluto è l'Octopus Black Oil Special Edition."

In che modo è cambiata la tua vita professionale dopo l’incontro con i fratelli Salomone?

"La mia vita professionale è in continua evoluzione. Incontrare Solomon's è stato come aggiungere,ad un aereo, le parti principali e necessarie per consentirgli il decollo. E ora non mi voglio più fermare."

SIMONE ARAGONA

Immagine del modello Simone Aragona

Chi è Simone Aragona?

"Che bella domanda, chi è Simone Aragona...Simone è un operaio di 37 anni, che ad certo punto della sua vita si è ritrovato a rispecchiare la moda degli ultimi anni, ma di fondo resta sempre un casinista egocentrico che ha deciso di usare il suo corpo come un foglio bianco, e sul quale scrivere la sua vita."

Quando hai incontrato i fratelli Salomone e hai deciso di intraprendere questa avventura con il brand Solomon’s Beard?

"L'incontro con i fratelli Salomone è nato per caso grazie ad un social, e da cultore della barba non ho potuto che accettare la fantastica opportunità concessami. Lavorare con Alessandro Manfredini e con loro in quel primo progetto è stato assurdo e fantastico."

Se dovessi descrivere l’uomo quali rappresenti che aggettivi utilizzeresti?

"Descrivermi...beh diciamo che non sono mai stato un buon esempio, sempre fuori dagli schemi e dai luoghi comuni. Diciamo che l'aggettivo migliore è BARBUTO ed allo stesso tempo ambizioso, leale ed appassionato."

Di quale dei prodotti della linea non potresti mai fare a meno?

"Non potrei mai fare a meno dei prodotti Solomon's Beard in generale, partendo dalla spazzola per arrivare all’ olio. Shampoo e balsamo, rigorosamente al pepe nero, sono indispensabili."

Cosa ha significato per la tua crescita professionale l’inizio di questa avventura?

"Tutto questo mi ha portato molta visibilità e notorietà in un mondo in cui la barba rappresenta uno dei MUST più in auge. Mi ha dato la giusta spinta per raggiungere obbiettivi che mai avrei potuto immaginare, in particolare diventare d’esempio per chi da poco è entrato a far parte del fantastico “beard world”."